Lettere alla memoria

Trama

È1932. Martin Schulse, tedesco, e Max Eisenstein, ebreo americano, soci in affari e amici fraterni, si separano quando Martin decide di lasciare la California per tornare a vivere in Germania con la famiglia. Inizia tra i due uno scambio di lettere, nei toni di un’intensa partecipazione affettiva.

Ma l’ombra della storia si proietta sul destino dei due amici. Hitler sale al potere, voci sempre più allarmanti giungono alle orecchie di Max.

Martin, da parte sua, guarda dapprima con perplessità, quindi con crescente entusiasmo ai destini della nuova Germania guidata dal Fuhrer. E la corrispondenza riflette stati d’animo in evoluzione: s’insinua una nuova freddezza, l’affetto s’incrina, i contrasti ideologici precipitano fino a diventare insanabili. L’amicizia è ormai impossibile, ma Max continua a credere nella lealtà dell’antico socio e si rivolge a lui per chiedere aiuto in una circostanza drammatica che coinvolge la sorella, attrice a Berlino, pericolosamente esposta al furore antisemita.

La reazione di Martin, entrato attivamente nel partito nazista, sarà, prevedibilmente, crudele.

Ma totalmente imprevedibile si rivela il colpo di scena che segue: una svolta inattesa, un ribaltamento radicale dei rapporti di forza tra i due protagonisti, un inquietante scambio di ruoli tra vittima e carnefice determinano il precipitare della tragedia e preparano una conclusione impossibile da dimenticare.

  • di Kressman Taylor

    Regia: Marco Cantieri

    Musiche di scena del Maestro: Dante Borsetto

    Spettacolo di teatro narrazione liberamente tratto da “ Destinatario Sconosciuto “

    GENERE: Teatro di narrazione

    FASCIA D’ETA’ CONSIGLIATA: Adulti e ragazzi

    AUTORE: Marco Cantieri

    ATTI:  1

    MUSICHE: Con musicista in scena

    ANNO PRODUZIONE: 2010

    DURATA SPETTACOLO: 1 h. 15 min.

    ESIGENZE TECNICHE: Palco min. 6×6, 8 fari piazzati, impianto audio completo. Quintaggio nero. All’occorrenza audio e luci s’intendono autonomi.

letterememoria