Con assoluta ingratitudine

Trama

Un avvocato quarantenne bisognoso di certezze che si decide finalmente a lasciare il nido materno; una vedova, o presunta tale, che accetta una nuova convivenza, perchè ha bisogno di consolazione; un marito dato per disperso che torna dopo anni di assenza e forse ha bisogno di aiuto; una vicina di casa che ha bisogno di una mano per recuperare la pensione del povero marito… insomma un intrecciarsi di rapporti dove alla fine basta che ognuno risolva i propri bisogni per tornare ad essere solo come prima: un’assoluta ingratitudine reciproca, che nasce da un’assoluta insicurezza e porta ad un’assoluta solitudine.

Si tratta di un testo divertente che affronta con ironia i temi scottanti della solitudine e incomunicabilità attraverso l’analisi profonda sull’egoismo che guida e condiziona le relazioni fra gli uomini: la ricerca della felicità anche attraverso la fuga, spinge i vari personaggi in un vortice di situazioni che li porteranno alla fine ad essere soli quanto e più di prima.

RECENSIONI