Foto gallery

D4D8571

Recensioni

parigirec

 

Bonjour Paris

Autore:
Marco Cantieri

Regia:
Marco Cantieri

GENERE:Commedia

ATTI:2

MUSICHE: Non depositate

FASCIA D’ETA’ CONSIGLIATA: Pubblico adulto e ragazzi

CAST ARTISTICO:Marco Cantieri, Adriana Giacomino, Annamaria Zaccaria, Arnaldo Pernigo, Veronica Adda, Alfonso Brigidi, Massimo Recchia, Francesca Pasetto

ANNO PRODUZIONE: 2013

DURATA SPETTACOLO:1 h. 40 min..

ESIGENZE TECNICHE:Palco min. 6x8, 12 fari piazzati completi di gelatine, impianto audio completo di casse, lettore CD, quintaggio nero. All’occorrenza audio e luci s’intendono autonomi.

 

TRAMA

Sognare ad occhi aperti, in fondo, non costa nulla! Rappresenta un’espressione di autentica libertà!
È una sorta di fantasia capricciosa che ci fa divertire, ci dà una sensazione di benessere, lasciandoci fluttuare nel mondo dell’impossibile.
Ma quando improvvisamente ti ritrovi fra le mani il biglietto vincente della lotteria, il sogno diventa una possibile realtà. E la prevedibile vita di Orazio e Sibilla, ormai imprigionata in una vecchiaia ricca solo di povertà, traballa paurosamente.
Ma i soldi, si dice, non fanno la felicità!

Che fare allora? Incassare la vincita e volare a Parigi per rivivere una nuova giovinezza, per essere quello che avevano sempre sognato o aggrapparsi inconsciamente alla libertà di sognare, ricca comunque di una malinconica felicità?

Tutto ruota intorno a quel biglietto vincente: tutti lo vogliono toccare, possedere, nascondere! Ma lui, come una viscida saponetta, scivola di mano in mano, si nasconde, non si fa prendere.

Così è la fortuna: quando la desideri…non la trovi, ma nel momento più inaspettato…ti cade addosso! Eccoli li allora i nostri simpatici vecchietti! Stanno per diventare ricchi, rivedere finalmente Parigi, realizzare i loro sogni, ma…sono così sicuri di volerlo fare?

 

Note di regia

I bambini sognano! Vogliono diventare supereroi, guerrieri invincibili, esploratori dell’ignoto e tante altre cose.

Ma i vecchi…sognano? Trovano ancora la forza di fantasticare? E come lo fanno? E’ possibile conciliare una giovinezza di spirito ed un corpo che, ogni giorno sempre più, denuncia la sua debolezza?

Tante domande che ho voluto proporre in modo divertente e divertito!

Trovo affascinante osservare visi che raccontano, in silenzio, storie di vita.

Ed un sorriso leggero, scolpito su un volto segnato dal tempo, esprime l’essenza di chi ha già compreso ciò che conta nella vita!

 

 

.

Compagnia Teatrale
scrittaarmathanbis1
item7
ArrowDown3lilla2

TEATRO ARMATHAN • Via Emo,10 • 37138 VERONA • Tel. 045 6801682 - 338 6000334 • Fax 045 9251227 • e-mail: info@teatroarmathan.it